"Manuale di corretta prassi igienica per la somministrazione dei prodotti alimentari"
Guida all'autocontrollo

PRESENTAZIONE
(di Severino Lepore )

Le nuove direttive sull'igiene dei prodotti alimentari sono destinate a rivoluzionare le abitudini ed il modo di lavorare delle imprese che producono, vendono o somministrano alimenti.

E' un ulteriore passo nell'adeguamento della normativa italiana sull'igiene alimentare a quella europea.

Attraverso l'analisi dei rischi ed il controllo dei punti critici, il responsabile dell'impresa deve garantire che siano individuate, applicate ed aggiornate le pił adeguate procedure di sicurezza in ogni fase della propria attivitą.

La nuova sigla HACCP (HAZARD-ANALYSIS AND CRITICAL CONTROL POINTS) sta a significare il sistema basato sull'Autocontrollo, sulla Autocertificazione, soprattutto sulla Prevenzione e sulla Formazione degli addetti, mirando in sostanza a garantire la sicurezza igienica dei prodotti in qualsiasi momento ed in ogni punto della loro presenza in azienda.

Dunque un sistema di controllo della produzione degli alimenti che si pone la finalitą di una garanzia della sicurezza igienica e quindi della salubritą di un alimento - in una sola parola della qualitą.

Un principio che deve essere sempre la base di riferimento per uttti gli operatori che professionalmente esercitano l'attivitą della somministrazione di alimenti e bevande, che si prefiggono di fornire un servizio ed un prodotto osservando le pił elementari norme di igiene, rendendo certo e verificabile cosa si fa giornalmente nell'azienda attraverso una cultura del proprio lavoro diretta a prevenire ogni rischio.

Questo manuale, redatto attraverso la consulenza di qualificati esperti nel settore dell'igiene degli alimenti, e diretto a tutti gli imprenditori che esercitano l'attivitą di somministrazione presso ristoranti, bar, pizzerie, stabilimenti balneari, alberghi, campeggi, vuole rappresentare dunque non solo un aiuto nella predisposizione dei piani di autocontrollo e nella formazione delle schede di certificazione, ma soprattutto vuole essere un contributo ed uno stimolo ad un obiettivo di qualificazione professionale degli esercenti italiani.